TGIF

CSC_0028

Rimaniamo in tema di maltempo con una foto di Anna di un paio di anni fa, che mostra quanto i bambini riescano ad essere entusiasti di una passeggiata sotto l’acqua, anche se certo avere un ombrello a forma di coccinella aiuta!
Perciò ho pensato ad un pezzo che mi è sempre piaciuto moltissimo, fin dai tempi in cui veniva massacrato nella pubblicità di un profumo…qui, per fortuna è ben eseguito da Katie Ferrara.

La conversazione di oggi, affronta un delicato argomento.

Anna “ma perchè i cacciatori si mangiano gli animali?”
Io “beh…mica solo i cacciatori mangiano gli animali”
Anna “io no!”
Io “e secondo te di cos’è fatto il prosciutto (che hai nel piatto)?”
Le faccio questa domanda non senza preoccupazione, è una bambina sensibile e andrà in crisi…
Anna “…di maiale, ho indovinato?”
Io “…si…”
Anna (con un super sorriso) “anche la nostra pelle è fatta di maialino!”
E avanti con la cena, come se nulla fosse.

Forse va un po’ sensibilizzata sull’argomento, prima che si morda un braccio, eh?
Buon weekend!

Meteoropatia? No, grazie.

DSC_0141

Quando ero piccola, avrò avuto 6 o 7 anni, ricordo che ero felice nei giorni di pioggia. Tant’è che mia mamma, per farmi alzare dal letto, mi diceva con (finto) entusiasmo “Dai che oggi piove!” ed io cominciavo la giornata con spirito positivo.
Mi piaceva guardare fuori dalla finestra della mia camera, nei giorni di pioggia, era un po’ come se tutto si fermasse, e mi sentivo tranquilla.
Ci pensavo oggi, e tentavo di ritrovare quello spirito romantico/malinconico di allora, per affrontare questa estate impertinente…e così ecco la mia lista di cose positive che generalmente accadono in un giorno di pioggia, almeno da queste parti:
– per strada si trovano un sacco di chiocciole, ed Anna le saluta tutte
– ad Anna vengono dei riccioli deliziosi intorno al viso
– si dorme tanto meglio (tutti, bimbi e gatta compresi) col ticchettio della pioggia che batte sul tetto
– non mi sento in colpa se non lavo i vetri da tempo immemore, che tanto guarda come si riempiono di gocce…
– non devo dare acqua alle piante del terrazzo (si, sono un po’ pigra)
– posso indossare i miei bellissimi stivali di gomma
E voi, cosa vi piace della pioggia?