L’intervista.

 

 

 

Qualche giorno fa ho letto un articolo¬†di Claudio Rossi Marcelli, Visti dai figli, nel quale il giornalista chiede ai suoi tre figli alcune cose di lui, per capire cosa conoscono del loro padre e come lo vedono. Beh…qualche ora dopo mi sono ritrovata a fare le stesse domande ad Anna, riguardo Mirko e me.
E’ stato interessante vedere come Anna fosse stupita, quando le abbiamo chiesto se le andava di rispondere ad alcune domande sui suoi genitori, e devo dire che ha preso la cosa molto seriamente.
Alla prima domanda “Cosa ti dico sempre?” ha reagito come se esistessero una risposta giusta ed una sbagliata, con un “…che mi vuoi bene?”, quando sia io che Mirko sappiamo benissimo che le frasi pi√Ļ ricorrenti sono (ahim√®) “stai seduta a tavola” e “gi√Ļ le mani da tuo fratello”.
Tutto bene, fino a quando siamo giunti alla domanda sull’et√†.
Anna, nonostante se ne sia gi√† parlato, non ha la pi√Ļ pallida idea di quanti anni abbiamo…e cos√¨ ha tirato ad indovinare: 20 anni al suo pap√†, e 50 (!!!) a me.
Mi sono rincuorata, per√≤, al quesito “Cosa non so fare?”, perch√®, nel mio caso, ci ha pensato un po’ e poi ha detto “Non mi viene in mente niente…”
Io intanto sbeffeggiavo Mirko, che invece, a quanto pare, qualche limite ce l’ha!
E’ divertente scoprire come siamo agli occhi dei nostri figli, e consiglio anche a voi di fare queste domande ai vostri bimbi…vi stupiranno!
Ah…in tema Visti dai figli, le foto che vedete sopra ce le ha scattate Anna.

 

Annunci

Gentilezza.

gentilezza

 

 

Oggi è la giornata mondiale della gentilezza.
Tobia si √® preso un morso da un suo compagno d’asilo (il secondo in due giorni!), e stasera a cena ci ha voluti informare del fatto che lui √® un bambino cortese…le parole esatte sono state “Io cortese persone”.
Anna è ammalata per la seconda volta in due settimane, perché Novembre, invece, non è affatto un mese gentile con la salute dei miei bimbi.
In compenso, a casa, siamo senza acqua calda per un problema alla caldaia, perci√≤, nonostante l’odierna ricorrenza, non credo riuscir√≤ a rivolgere un gentil pensiero all’idraulico che non ha trovato tempo per noi…e buon fine settimana!
Parliamo di musica, che è meglio.
Oggi vi offro You’re the one that I want…si, quella di Grease. E dato che sono molto gentile (e non perch√© io non abbia saputo scegliere!!!!) vi faccio ascoltare due cover di questo pezzo, voi quale preferite?
La versione di Sacha Page

…o quella di¬†Elijah Aaron¬†?

Buon weekend!

Arrivederci!

arrivederci_estate

 

E’ arrivato settembre, e qui ci sono cambiamenti in atto, stiamo andando incontro ad una nuova routine fatta di asilo nido, scuola materna, lezioni di danza, tempo per me (!!!), ricerca di un lavoro, etc etc etc…
Ma prima di accogliere con tutti gli onori il nuovo mese, sento di dover dare un arrivederci ai mesi estivi, lunghissimi e caldissimi mesi durante i quali, da queste parti, questo è quanto è successo.

Anna ha riscoperto un po’ di gelosia nei confronti del fratellino, stare assieme a lui tutto il giorno le ha pesato un bel po’, ha voluto tagliarsi i capelli corti corti corti, e non ha smesso di stupirmi con la sua favella.

Anna “mamma, cos’√® una tappezzeria?”
(nello specifico trattavasi di un’antica decorazione appesa ad un muro)
Io “beh…√® una specie di dipinto, ma fatto come un tappeto…insomma…”
Anna “ah! come un arazzo?”
Io “si, ecco.”
(E allora, se sai gi√† tutto…)

Tobia ha cominciato ad usare il vasino quando eravamo al mare, per poi smettere una volta rientrati a casa. Vabbeh…ci riproveremo. Ha acquisito un vocabolario di tutto rispetto, ma storpia, accorcia e modifica ogni parola, ne pronuncia alla perfezione soltanto sette: Anna, mamma, pap√†, nonno, nonna, ukulele e tatuaggio (?! non chiedetemi, davvero…)

Merida, colei che rifiuta prosciutto, lardo, carne e qualsiasi cibo per gatti diverso dal suo, ha scoperto una passione per il cavolo cappuccio, inoltre adopera con parsimonia la sua lettiera, l’ha sostituita con entusiasmo con i vasi delle mie piante, sul terrazzo…vuoi mettere il contatto con la natura?!

Oggi vi faccio ascoltare Jack Savoretti, con Ancora tu, celebre pezzo del celebre Lucio Battisti.

Buon weekend!

 

Ecclissati.

eclissi

Rieccomi di venerd√¨, dopo essermi eclissata per un po’ causa virus e influenze varie…e quale giorno migliore di oggi? Oggi che anche il sole si √® eclissato per un po’?
(ed io, in barba ai consigli degli esperti, l’ho fotografato rischiando la vista!!!)
Durante questo secondo giro di influenza mi sono finalmente presa una (mezza) giornata solo per me: Mirko ha portato Anna all’asilo e Tobia dai miei, ed io ho potuto bighellonare in giro per casa, mi sono pure fatta una maschera antistress al viso, col risultato che poi ero tristissima perch√® non aveva esattamente sortito gli effetti desiderati, ma hey…ero malata!
Anna √® riuscita a fare due intere settimane di asilo, cos√¨ mi godo nuovamente i suoi racconti carichi di stupore “sai mamma che i nonni di alcuni miei compagni, sono ricchi?!”, di ingenuit√† “eravamo in cortile, e stavamo correndo all’indietro, ma con la testa davanti eh…” e pure di un pochino di cattiveria “xxx mi chiede sempre se lo voglio sposare e io gli dico di no, lui si arrabbia tantissimo e io invece me la rido di gusto!”.
Tobia ci fa dormire pochino, ma durante il giorno √® tanto simpatico…fa pure dei timidi tentativi di ripetere qualche parola, ma la sua preferita in assoluto √® “assh”, che io interpreto come “grazie” la maggior parte delle volte. Mi piace pensare che sia molto educato.
Riprendiamo le sane abitudini anche qui, con una cover dei Kiss, I was made for loving you, cantata da Gemma Lyon.

Buon weekend!

Life goes on.

nuvole

Anna “xxx ha detto a yyy che √® senza cuore, ma √® impossibile…senza cuore si muore!!”
Io “Ma certo, √® un modo di dire. Senza cuore significa senza sentimenti, poco sensibile, bla bla bla….”
Anna “Aaaah…io ho tantissimo cuore invece. E 100 kg di cervello!”

…e tanta autostima figlia mia!
Qui, invece, ci sarebbe bisogno di taaanta salute, dato che in settimana si sono ammalati prima Mirko e poi Tobia. Siamo comunque (quasi) tutti pronti alla prima festa di carnevale di domani, perciò vi offro un bel pezzo festoso, Ob-La-Di Ob-La-Da, eseguito dai Cover tune grab bag, che, se ho ben capito, sono tali MercyMe assieme ad altri musici (variabili) quando hanno voglia di divertirsi.

Buon weekend!

L’amore dei bambini.

anna_tobia

Amo conversare con Anna, non succede spesso, perch√® √® sempre molto impegnata a cantare, correre, giocare…ma quei momenti in cui siamo in sintonia e ci ascoltiamo, mi piacciono proprio tanto, e sono quelli in cui sento di conoscerla sempre meglio.
All’asilo pare che ogni bambino abbia una simpatia per un compagno/a (ma io ero proprio rintronata a 4 anni, o sono loro molto pi√Ļ svegli?!), e anche Anna non √® da meno: lei √® proprio innamorata del bimbo col quale divide l’armadietto, ma lui non lo deve assolutamente sapere.

Anna “io per√≤ non gioco mai con il Giacomo”
Io “e perch√®?”
Anna “per non rovinare il mio segreto! ho paura che magari, mentre giochiamo, mi scappa di fargli gli occhi dolci”
Io “secondo me non ti devi preoccupare, sai…i maschi non si accorgono quasi mai che gli stai facendo gli occhi dolci!”
Anna “si, beh…ma lui gioca sempre con i dinosauri, e a me non piace”
Io “allora fai bene”

Rimanendo in tema di conversazioni madre-figlia, vi offro la cover di Que sera sera, versione The Living Sisters.

Tanto per la cronaca, Tobia non sembra affatto intenzionato a proferir parola, si fa capire a gesti e con i suoi versi da cavernicolo, e noi per ora ci accontentiamo!
Buon weekend!

Forever young (inside)

DSC_0215

Oggi prendo in prestito le parole di Bob Dylan per farvi i miei auguri per il nuovo anno.

Forever young

May God bless and keep you always
May your wishes all come true
May you always do for others
And let others do for you
May you build a ladder to the stars
And climb on every rung
May you stay forever young
Forever young, forever young
May you stay forever young.

May you grow up to be righteous
May you grow up to be true
May you always know the truth
And see the lights surrounding you
May you always be courageous
Stand upright and be strong
May you stay forever young
Forever young, forever young
May you stay forever young.

May your hands always be busy
May your feet always be swift
May you have a strong foundation
When the winds of changes shift
May your heart always be joyful
And may your song always be sung
May you stay forever young
Forever young, forever young
May you stay forever young.

Avere due bambini per casa aiuta certamente a rimanere giovani: si gioca, si canta e si fanno le rime! Anna ultimamente √® molto interessata a comporre rime, e ci ha chiesto delucidazioni in merito…le abbiamo spiegato e fatto numerosi esempi.

Io “le due parole devono terminare con le stesse tre lettere, come mele-miele, nasino-palloncino, bambino-passeggino…hai capito?”
Anna “si, si!! Adesso ne faccio una io!”

(ci pensa su)

Anna “ah! ci sono! mandarino-sacrificio”

Comunque…Forever young ve la offro, ma interpretata da Pete Seeger.

Buon weekend!

6 giorni a Natale!

DSC_0185(1)

Stamattina all’asilo di Anna c’√® stata la festa di Natale, tema “La creazione del mondo”. Epper√≤ non vi racconter√≤ di quanto era bella la mia bimba, e intonata, e bravissimachesi√®ricordatatuttelecanzoni, etc etc…vi racconto invece “La creazione secondo Anna”.

Era tutto buio, poi Dio ha fatto la luce, poi ha creato il mondo: prima ha fatto le montagne, tutto, bla bla bla…poi dalla terra sono spuntati tutti i tipi di animali. Poi ha creato il primo uomo e la prima donna, Adamo ed Eva, e poi si sono voluti bene davanti a un tramonto e finish.
Proprio così.

Oggi vi offro un Jason Mraz d’annata, con una strepitosa Winter Wonderland.

Qui festeggeremo il mio compleanno, Natale…e non so davvero se avr√≤ il tempo di scrivere, perci√≤ buon weekend ma soprattutto Buon Natale!!

 

13 giorni a Natale

DSC_0152

Qui √® un alternarsi di antibiotico e cioccolato…siamo stati ammalati pure io e Tobia, ma andiamo avanti imperterriti con le nostre attivit√† del calendario, smoccolanti e acciaccati.
Questa settimana abbiamo preparato dei biscotti, visto un balletto natalizio (lo Schiaccianoci), decorato l’albero, e oggi pomeriggio siamo stati alla strozegada di S. Lucia. Cos’√®?! Si va tutti a spasso per il paese, ognuno con la propria strozega, ovvero una corda con legati barattoli, lattine, e quanto di pi√Ļ rumoroso si abbia in casa (ho visto anche padelle e campanacci).
Livelli di inquinamento acustico alle stelle, e un freddo polare, cos√¨ si potrebbe riassumere l’esperienza…ma ai bambini piace tanto!
Prima di uscire abbiamo lasciato sul terrazzo un piatto con dentro farina (per S.Lucia) e sale (per il suo asinello), quest’anno anche una carota per il simpatico quadrupede, e quando siamo tornati a casa Anna √® corsa a vedere se la Santa le aveva lasciato dei dolci e un regalino…e ovviamente l’astuta vecchina approfitta sempre del momento della strozegada per portare i regali ai bimbi!
Come al solito vedere l’espressione piena di stupore e gioia sul volto della mia bambina, mi ha ripagato di tutto il freddo patito.

Ma usciamo per un attimo dal clima natalizio: la nostra Merida ieri √® stata sterilizzata, (cos√¨ antibiotico pure per lei!) ed ecco cos’√® successo nella sala d’attesa del veterinario quando siamo andati a riprenderla.
Anna si avvicina ad un signore con due uccellini in una gabbietta…

Anna “sono canarini quelli?”

Signore “si”

Anna “perch√© c’√® una molletta sulla gabbia?”

Signore “ci metto una foglia d’insalata per loro, un giorno insalata belga, un giorno brasiliana…”

Anna “ah…cos√¨ poi imparano a dire tante cose nuove!”

Eh gi√†…imparano il brasiliano, l’olandese, il francese e il tedesco, cos√¨…mangiando insalata! E comunque ancora non mi spiego come abbia riconosciuto due canarini, senza averne mai visto uno. Boh.

Oggi √® venerd√¨, perci√≤ vi offro una cover, che non so davvero quanto sia natalizia…per√≤ il titolo √® quantomeno fuorviante. Coriandoli a Natale, di Gigi Restagno, in versione Subsonica.

Buon weekend!

TGIF

DSCN1047

Novembre sta prendendo una brutta piega da queste parti, un po’ per il tempo pessimo e un po’ per lo stato di salute precario che mi accompagna da almeno una settimana…perci√≤ mi regalo (e vi offro) una cover commovente che sa di infanzia e vacanze di Natale, interpretata da un gruppo che mi piace moltissimo, i Turin Brakes.

Ora va un po’ meglio.
E allora voglio raccontarvi che oggi, a colloquio con la maestra di Anna, sono venuta a conoscenza di una conversazione tra l’insegnante e i bambini sul significato dell’amicizia…la mia poetica figlia quattrenne ha dichiarato che “amicizia √® non rimanere da soli”.
Sono una mamma innamorata, è ufficiale.
Buon weekend!