Tiriamo le somme.

io

 

Giugno è arrivato, e questo significa che scrivo su questo blog da 1 anno (!!), perciò è arrivato il momento di tirare le somme.
Il mio primo post lo concludevo con delle aspettative per quella che sarebbe stata la situazione dopo un anno.
Ebbene, posso dire che Tobia è rimasto un cuor contento, ma ha pure tirato fuori un bel caratterino (i geni d’altronde sono quel che sono), corre come un matto e si arrampica ovunque, e dice qualche parolina…la più usata attualmente è cacca, che sta a significare moltissime cose (chitarra, Chiara, occhiali, vasca, etc etc…), è sempre felice e pieno di aspettative.

Anna, la mia bambina super emotiva, entusiasta, mai ferma e mai zitta, continua a sognare ad occhi aperti, ama travestirsi per interpretare i suoi personaggi preferiti, e disegna sempre moltissimo. Un po’ meno agitata, e ancora felice e piena di aspettative.

Io sono incredibilmente più riposata di quanto non pensassi, dato che da qualche tempo Tobia ha cominciato a dormire bene durante la notte.
Nonostante i numerosi virus intestinali presi durante l’anno però…sono ancora dotata di pancetta, perciò anche quest’anno la sfoggerò in spiaggia e chissenefrega delle aspettative.

Per finire, un aggiornamento sulla lista di buoni propositi fatta a gennaio:
– la sistemazione della stanza nr. 3 è iniziata: ci ho messo una scrivania per me, con sopra la mia bellissima macchina da cucire, ho trovato posto ad un bel po’ di documenti e libri che stavano ancora negli scatoloni (dopo 3 anni dal trasloco!!), ma c’è ancora un’alta percentuale di caos da risolvere. Ce la posso fare.
– da due giorni ho avuto la conferma che Tobia andrà al nido a settembre, perciò posso seriamente mettermi alla ricerca di qualcosa da fare. Per ora ho solo tante idee, e molto confuse.
– il progetto di fare un viaggio è stato infine realizzato, ebbene si. Lo scorso weekend siamo riusciti a partire alla volta di Innsbruck, e ci siamo concessi 4 giorni di svago. Ma la settimana prossima ve lo racconterò per bene.
– il proposito di essere più paziente rimarrà nelle mie liste ancora per un bel po’ di anni, credo che con dei figli non si arrivi mai ad un livello sufficiente di pazienza…
– stessa cosa vale per l’ultimo punto della lista, ovvero “ascoltare di più”, cosa che mi impegno a fare soprattutto con Anna. Il fatto che sia una gran chiacchierona non aiuta, ci sono dei momenti in cui sogno qualche minuto di silenzio…ma quando riesco a trovare del tempo da trascorrere solo con lei, riusciamo davvero ad ascoltarci, purtroppo non riesco a farlo quanto vorrei.
Insomma, non mi darei proprio un bel voto, ma posso dire che mi sto impegnando.

Oggi vi offro un pezzo spensierato di Taylor Swift, Shake it off, ma in una versione molto più intensa delle Katzenjammer.

Buon weekend!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...